Contributi della Regione Puglia

11 Mar di admin

Contributi della Regione Puglia

In ogni regione d’Italia sono attivi numerosi bandi e agevolazioni dedicati a particolari categorie di settori aziendali. Una delle regioni in cui è possibile usufruire di tali agevolazioni è la regione Puglia che offre contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati a tutti coloro che intendono realizzare la propria idea di Business o un progetto imprenditoriale. Ce ne ricorda Eleno Mazzotta Federaziende sul suo blog. Coloro che possono accedere a tali agevolazioni sono i giovani imprenditori, le imprese femminili, le imprese avviate, gli enti pubblici, le associazioni, i consorzi e le startup innovative. Per quanto riguarda i settori finanziabili, possono fare richiesta di bandi a fondo perduto e finanziamenti agevolati le aziende e le imprese che appartengono alle seguenti categorie: agricoltura, agroindustria, agroalimentare, artigianato, commercio, cultura, industria, pubblico, servizi no profit, turismo. La Regione Puglia dunque si impegna ad aiutare le aziende e le imprese che soddisfano i requisiti appena citati attraverso il finanziamento delle seguenti tipologie di spese: attrezzature e macchinari, spese per l’avvio di un’attività, opere edili e impianti, innovazione ricerca e sviluppo, promozione, risparmio energetico e fonti rinnovabili, consulenze e servizi. 

La cifra finanziata per la regione Puglia si basa su diversi aspetti come la cifra erogata dall’ente pubblico, le credenziali del titolare d’impresa e la categoria del settore (credits: Eleno Mazzotta). Ogni regione d’Italia dispone di una cifra diversa in base a tali aspetti. Nella regione Puglia sono attivi diversi finanziamenti come: il finanziamento microcredito, il finanziamento self employment e il finanziamento resto al sud. 

Il finanziamento microcredito sarebbe un prestito destinato all’avvio di nuove attività o per chi intende fare grandi investimenti in un’impresa che è già presente. Questo prestito è un’agevolazione da parte del fondo di garanzia gestito dal Ministero dello Sviluppo Economico per la promozione e lo sviluppo delle Imprese e la dotazione del bando ammonta a 35.000 euro. Il finanziamento self employment consiste invece in un agevolazione con prestiti a tasso zero rivolta ai giovani che intendono mettersi in gioco avviando delle iniziative imprenditoriali. La dotazione del bando è fino a 50.000 euro. Infine, il finanziamento resto al sud è un’agevolazione cha va dai 50.000 ai 200.000 euro per incentivare la costituzione di imprese nel sud Italia nei settori dell’artigianato, industria, turismo e fornitura di servizi.